Intenzionalità d’impatto

2 Febbraio 2024
Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Email

Le prime volte in cui mi hanno spiegato questo concetto confesso di aver storto il naso. Ci ho pensato per giorni, mi chiedevo come fosse concretamente possibile e fattibile partire dall’agire per l’impatto sociale.

Sicuramente serve una miglior comprensione di cosa si intende per impatto sociale ed appurarlo è stato utile, poi è come la piscina: ci si deve buttare. Un bello slancio e si inizia a ragionare su quale può essere l’impatto sociale del proprio progetto per arrivare ad anteporlo ad ogni tipo di altro obiettivo o risultato.

Nel nostro caso abbiamo identificato, in diverse fasi e mettendolo sempre più a fuoco, il cambiamento di lungo periodo a cui tendere o che percepivamo si potesse ottenere con il proseguimento del progetto a medio lungo termine.

La seconda azione rilevante è stata quella di costruire le attività e le iniziative per puntare a generare quella nuove dimensione. Cosa possiamo fare oggi perchè nel futuro si manifesti una determinata situazione sociale?

Nel caso di Coach di Quartiere agiamo intenzionalmente per favorire la creazione di un continuum temporale le cui dimensioni di impatto sociale si tradurranno (in parte già lo stanno facendo) in movimento continuo di volontariato giovanile, inserimento nelle abitudini di bambini e famiglie della pratica socio sportiva, incremento dell’indice di sportività dei bambini, integrazione nel sistema locale di welfare della funzione Coach di Quartiere (Scuole e istituzioni lo prevederanno come attività istituzionale), creazione di opportunità di lavoro per coordinatori sportivi di terzo settore.

Abbiamo iniziato a raccogliere le evidenze della nostra intenzionalità di impatto nel percorso progettuale dello SPORT WELFARE REPORT, a questo link trovi gli approfondimenti:

Potrebbe interessarti anche...

A proposito di Accountability

Per approfondire in modo utile il contenuto dell’area partnership, oggi voglio utilizzare la parola ACCOUNTABILITY. Mi interessa, più che la traduzione letterale

Al via una nuova Stagione

Se fosse una serie televisiva si direbbe “Al via la nuova stagione”, per esattezza la 4°, sarebbe anche calzante con la presentazione dei protagonisti di quest’anno. Magari un giorno Coach di Quartiere diventerà anche una serie televisiva. Per ora il 24 di gennaio prenderanno il via i Corsi di Formazione per i futuri “Coach di Quartiere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Grazie!

A breve riceverai una email di conferma.